venerdì, agosto 05, 2005

1982

Di quell'anno ricordo sopratutto il goal di Rossi, quell'estate, la telefonata a mio padre. Poi il rientro in classe, tutti quei "hai visto?". La gita di classe, a 10 anni, in Francia. La partite a pallone con gli amici, una calda estate e poi un bel Natale con tutta la famiglia (non so se è capitato altre volte, poi).


Una curiosità: il messaggio di Pertini, quel Capodanno, conteneva un pensiero verso noi emigranti.

"IL MIO RICORDO IL MIO SALUTO AUGURALE VADA AGLI EMIGRATI, A QUESTI ITALIANI CHE SONO STATI COSTRETTI A LASCIARE LA PATRIA PER ANDARE A TROVARE LAVORO ALL'ESTERO. IO HO GIRATO LE NAZIONI DOVE SONO QUESTI EMIGRATI: LA GERMANIA, LA FRANCIA, LA SVIZZERA, L'AMERICA. ED I GOVERNANTI DI QUESTE NAZIONI HANNO FATTO LE LODI DEI NOSTRI CONNAZIONALI. SONO GLI EMIGRATI CHE NON DANNO NESSUN FASTIDIO ALLE AUTORITA' DEL POSTO. CERCANO SOLO, QUANDO ARRIVANO, UNA CASA, UN POSTO DI LAVORO E DANNO UN CONTRIBUTO VERAMENTE ELEVATO ALLA PRODUZIONE DI QUEI PAESI E QUINDI SONO DI AIUTO ALLE NAZIONI CHE LI OSPITANO. A QUESTI EMIGRATI VADA IL MIO SALUTO.
ANCH'IO SONO STATO EMIGRATO SOTTO IL FASCISMO E PER VIVERE ONESTAMENTE HO DOVUTO FARE L'OPERAIO E SO CHE COSA VOGLIA DIRE VIVERE LONTANO DALLA PROPRIA PATRIA, DALLA FAMIGLIA E CERCARE LAVORO IN TERRA STRANIERA. "

5 commenti:

mARgoT ha detto...

Si teso', ma tu non sei ancora partito e gia' parli di emigranti? Datti un po' di tempo!

p.s. buon viaggio x domani!

Ruthven ha detto...

...e secondo te andare a vivere a Trento non è emigranza?!

PS: Tu divertiti a Formentera e torna con succulenti episodi da raccontare.

asteria ha detto...

no direi che trento e' piu' "eremitaggio" che "emigranza"...ma sono punti di vista naturalmente

smack smack

Anonimo ha detto...

come mai questo improvviso interesse per il 1982?!

Ruthven ha detto...

Sai com'è...
Certe annate vengono migliori di altre! ;-)