lunedì, luglio 18, 2005

Dovrei smettere di parlare delle "amiche a pezzi". Lo so che questo argomento è più che mai d'attualità. Ne riesco a contare almeno 5, no 6. Femmine deluse o tradite (7...8), ma sopratutto in una fase di passaggio (che si protrae da troppo tempo, in certi casi).

Dovrei smettere di parlarne o di farvi accenno, però mi preoccupo. Una mia dolce amica ha perso 6 chili; se fate conto che già ne pesava 43, non è una grande vittoria! Poi mi dite che non dovrei preoccuparmi, farmi i cazzi miei...

Da un'altra amica ho appreso la partecipazione alla vita altrui, un po' come nei quartieri o i paesi in cui si ride e si soffre con gli altri. Un po' come in una grande famiglia. Ditemi di farmi i fatti miei!

Ci sarebbe un argomento sul quale vorrei sfogarmi, però mi sembra eccessivo aggiungere personali lamentele e/o capricci in un quadro già così desolante. Quindi, la smetto qui; come diceva il buon vecchio Ludwig:

Su ciò di cui non si può parlare si deve tacere.

3 commenti:

asteria ha detto...

caro francese....rimarrai un mistero per me!

mARgoT ha detto...

Perche' non diciamo mai che per le 4..5 femmine deluse e le 6..7 femmine tradite (e il termine "femmine" gia' mi fa incazzare di suo) ci sono altrettanti maschietti str..... e traditori?

Baci

p.s. hai fatto le valigie per giovedi'?

Ruthven ha detto...

Nota che ho aumentato e portato a 8 il computo totale!
Hai tutte le ragioni del mondo, ma non sarò io a sparare sui maschietti e poi se ti tradiscono un motivo sicuramente c'è... esclusi per i presenti.

Ci sarebbe altro da dire, e credo che uscirà fuori in questi giorni: neanche dall'altro lato lo spettacolo è molto rincuorante, però oggi non ho voglia di sparare a zero sulle done come un vecchio zitello inacidito. Rimandiamo a domani.

Per giovedì (non questo, quello dopo) mi sto organizzando...
SMACK!!