sabato, luglio 16, 2005

Stamattina si sta svolgendo un incontro al vertice.
Lei incontra lui, ovvero il suo ex che ha preso il treno per incontrarla, dopo averla cornificata con mezza Italia. Lui la deve incontrare perché "ha bisogno di lei" (sappiamo tutti che significa).

Si sa che userà tutti i trucchi del caso, ossia:

  • Senza di te non posso stare, assieme a te neppure

  • Ragionamenti complicatissimi alla Zuzzurro e Gaspare

  • Occhioni da Gatto con gli stivali

  • Rispolvero di parole e gesti da quand'erano coppia

...lei ci cascherà, malgrado le raccomandazioni delle amiche. Domani lui tornerà a casa rilassato e felice, lei no.

Stasera insegnerò a cucinare un dolce agli amici cinesi. Faremo un pan di Spagna alla banana, ricoperto di ganache.
Mi lecco già i baffi! Passeremo tutto il pomeriggio a cucinare e poi la sera a mangiare e chiaccherare, non potrò lavorare e domani mattina ce l'avrò con me stesso.



Tutto questo per dire:
Ci si può anche commettere errori e farsi del male, però dove c'è gusto non c'è perdenza.

4 commenti:

asteria ha detto...

forse hai ragione...

Ruthven ha detto...

Dove c'è gusto non c'è perdenza?

Frase del grande Antonino che me l'ha detta non hai idea quante volte!!!

mARgoT ha detto...

Ciccio mi raccomando, niente commenti sulla mia vita! Ci penso io da sola a sputtanarmela!!!
:)

Ruthven ha detto...

Dovrei fare un bel post sulle amiche a pezzi e risolvere la faccenda una volta per tutte.
Però non oggi... devo costringermi a cambiare soggetto!