giovedì, settembre 01, 2005

Gli americani amano il gioco della palla. Inteso come lanciare la palla.
Mi fa pensare un po' a "Non ci resta che piangere" dove Pia (Amanda Sandrelli), che Mario (Massimo Troisi) corteggiava, giocava a lanciare la palla, appunto. "Bisogna provare, provare, provare, provare, pro...vare, provare, provare e poi ci si riesce bene...si lancia e si riprende...anche tre o quattro volte..."

Lancio di palla Sembra che le regole siano accessorie e completamente ininfluenti sullo spirito del gioco: l'importante è lanciare (e di conseguenza) riprendere la palla. Generalmente lo si spaccia per un gioco di squadra, ma è altamente individualista, a meno che quello che prenda la palla lanciata sia della stessa squadra. Si, gli sport nordamericani si posso riassumere a questo: uno lancia la palla e l'altro la raccoglie, quando c'è un altro.
Ho notato questo facendo zapping. Sono capitato, a turno su varie partite.
Bowling Uno sport in cui si lancia la palla verso dei birilli, senza nessuna interazione con l'avversario.
Football Un gioco in cui uno lancia la palla lontano e un altro la deve recuperare. Una volta fatto questo, si ricomincia. Ci sono anche degli avversari che devono impedire di lanciare o acchiappare la palla.
Baseball Il gioco più assurdo che abbia mai visto. Si tratta di una versione con palla dei quattro cantoni. Un tipo su una cunetta di terra lancia una palla che un avversario con una mazza deve colpire. Se l'avversario con la mazza non la tocca, allora un compagno in un'armatura da samurai deve prenderla con un guantone.
In tutti questi giochi non c'è strategia: tutto si limita a lanciare la palla al meglio.
Continuando lo zapping sono caduto su le finali mondiali di poker. Il poker anche è un gioco stupido, dove l'interazione con le carte degli avversari è tutta psicologica e randomica. Mi è sembrato tanto affascinante e complesso, che non sono riuscito a staccarmi per tutta la nottata.

4 commenti:

asteria ha detto...

soffri di insonnia pesante eh!!

mARgoT ha detto...

Non e' un fatto solo di lanciare una palla, i nordamericani amano gli sport (e direi non solo gli sport) dove si fanno tanti punti, per ogni cazzata che fanno c'e' qualche punto. Questo dovrebbe far capire perche' non amano il calcio... troppi pochi goal!!

asteria ha detto...

sai che non ci avevo mai ragionato...

Ruthven ha detto...

Amano anche gli sport fatti per obesi, dove non c'è tanto da correre avanti e indietro. sarà legato alla dieta: troppi dolciumi per fare un buon sportivo!